Anni:  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008 
Libri in gara 2009
  Suzy Lee

L’ONDA

Edizioni Corraini, 2008
 primo ciclo
 

Le bellissime illustrazioni realizzate con carboncino e colori acrilici, e rielaborate digitalmente, raccontano l’incontro di una bambina con il mare e con un’onda imprevedibile. Testimoni curiosi un gruppo di gabbiani, che assistono al gioco della bambina e dell’onda in un scambio di sfide e risate sino alla inaspettata sorpresa finale. Senza l’uso delle parole, Suzy Lee, l’artista nata a Seul, che vive e lavora a Singapore, racconta una storia tenera e vivace che non ci si stanca mai di leggere e guardare. Un libro senza età, pieno di particolari, come gli originali cambi pagina, che testimoniano che l’immagine può raccontare più di mille parole.

  Beatrice Alemagna

CHE COS'E' UN BAMBINO?

Topipittori, 2008
 primo ciclo
 

Un affascinante carrellata di ritratti di bambini interpretati dal segno originale di Beatrice Alemagna accompagnano frasi divertenti e a tratti poetiche nel raccontarci la vera essenza dell’infanzia. Un album illustrato che può venire apprezzato a tutte le età.

  Susie Morgenstern, illustrazioni di Jiang Hong Chen

FARÒ I MIRACOLI

L’Ippocampo, 2007
 primo ciclo
 

Non passa certo inosservato questo albo, e non solo per la dimensione. Il testo, spiritoso e commovente vede un bambino impegnato nel rispondere a cosa farà da grande. Domanda tipica con cui spesso torturiamo i più piccoli. Il simpatico protagonista ha molte idee in un crescendo che lo porterà a voler fare …, beh non è difficile immaginarlo dal titolo. Il valore del libro sta soprattutto nella perfetta sintonia tra le parole e le magnifiche pennellate d’artista del maestro Chen. Un plauso va anche alla traduzione di Vera Verdiani.

  Michelle Knudsen, illustrazioni di Kevin Hawkes

UN LEONE IN BIBLIOTECA

Nord-Sud, 2007
 primo ciclo
 

Rimangono tutti allibiti il giorno in cui nella biblioteca della città entra tranquillamente un leone e si siede con i bambini ad ascoltare fiabe nell'ora di lettura. Ancora più stupiti quando la direttrice detta semplicemente le regole all'animale! Il leone diventa un grande amico di tutti fino a quando un giorno infrange la regola del silenzio. Lo fa per un buon motivo, ma sa che l'infrazione porterà una punizione e... decide di non entrare più. Ora tutti sono tristi per la sua assenza, come avevano fatto a stare senza di lui fino ad allora? La traduzione è di Luigina Battistutta.

  Kristien Aertssen

LA REGINA DEI BACI

Babalibri, 2007
 primo ciclo
 

Chi può essere la regina dei baci se non la mamma? E cosa può desiderare una mamma se non stare con la propria figlia e baciarla e coccolarla? Detto così può sembrare scontato ma ci vorrà un lungo viaggio della piccola principessa (e per noi un intero libro) per scoprirlo. Si, perché questo albo della fiamminga Kristien Aertssen, in una cornice un po’ surreale, ma decisamente ironica, ci parla di quanto noi adulti siamo indaffarati e distratti. E di quante attività e oggetti riempiamo i nostri figli per surrogare la mancanza di tempo e di attenzioni. Anche se poi, alla fine, per far si che La Regina dei Baci venga trovata, non servono né aerei né lunghi viaggi e tantomeno incontri fantastici.

  Taï-Marc Le Thanh, illustrazioni di Rébecca Dautremer

CYRANO

Donzelli, 2007
 secondo ciclo
 

Taï-Marc Le Than e Rebecca Dautremer rivisitano con gusto e umorismo l’opera di Edmond Rostand. Ancora una volta lo stile elegante e raffinato di Rebecca Dautremer, ci regala un albo delicato e affascinante. Bella e originale l’idea di collocare la storia di Cyrano uno scenario giapponese. La riduzione restituisce, tuttavia, l’essenza drammatica dell’opera originale con parentesi fantasiose e note esplicative sfalsate e piene di humour. Un vero incanto. Traduzione di Sabina de Waal.

  François Place

IL RE DEI TRE ORIENTI

L’Ippocampo, 2007
 secondo ciclo
 

Ecco la Grande Ambasceria, un lungo corteo di uomini, donne e bambini, dai mille volti e dalle mille lingue. Questo popolo in marcia attraverso il tempo e lo spazio, con le sue leggi, la sua biblioteca, le sue feste e i suoi litigi, va a rendere omaggio al Re dei Tre Orienti, un sovrano potente e venerato all'altro capo del mondo. In questa epopea, servita da disegni di incantevole finezza, seguiamo in particolare un giovane liutista e una principessa priva di libertà, per poi scoprire il famoso re. Lontano dallo sfarzo e da ogni protocollo, egli offrirà ai suoi visitatori una semplice amicizia e una lezione di saggezza. Una vasta panoramica del mondo e una sottile allegoria della vita umana. Con il fregio dell'album (3,5 m di lunghezza) in tre rotoli, alla maniera dei primi libri cinesi in tiratura limitata. "L'idea mi è venuta da quei rotoli cinesi, piccoli capolavori di disegni in movimento, che non erano altro che i primi libri. Desideravo realizzare un solo fregio lungo tre metri e mezzo che comprendesse una moltitudine di personaggi." (François Place) Traduzione Fabrizio Ascari.

  Brian Selznick

LA STRAORDINARIA INVENZIONE DI HUGO CABRET

Mondadori, 2007
 secondo ciclo
 

Romanzo di fantasia o libro illustrato? La storia di Brian Selznick è l’uno e l’altro: un romanzo per immagini, una storia sequenziale che ha il suo inizio e la sua fine in raffigurazioni a matita, in splendidi disegni in bianco e nero che raccontano, muti, un’incredibile vicenda. La scena si svolge nella Parigi del 1931, un mondo in bianco e nero per chi, come noi, deve osservarlo attraverso fotografie e film d’epoca. E forse è su questo che Selznick ha giocato, ricreando alla perfezione, grazie alle sue illustrazioni e all’uso di foto e fotogrammi del tempo, l’ambiente degli anni ‘30. Una storia profonda, di tristezza e povertà ma anche di riscatto e felicità, quella uscita dalla mente dell’autore, che ha offerto ai suoi lettori un romanzo unico nel suo genere, dove le immagini accompagnano le parole, le parole annunciano le immagini, le immagini si susseguono alle parole in un’alternanza ritmica che rende più veloce e piacevole la lettura. Traduzione di Fabio Paracchini

  Edward van de Vendel, illustrazioni di Carll Cneut

UN MILIONE DI FARFALLE

Adelphi, 2007
 secondo ciclo
 

Cneut è un illustratore belga arrivato in Italia con albi raffinati, ma non certo per bambini: “Greta la matta”, “La storia d'amore di Mr. Morf”, “Cuore di carta” e “Mostro non mangiarmi”, pubblicati sempre da Adelphi nella collana “I cavoli a merenda”. Attraverso illustrazioni eleganti, le favole di Cneut presentano temi "forti", come la morte, la follia, l'amore, la solitudine e, in quest'ultima prova, l'innamoramento. Un elefantino non si sente bene, però non è malato. È come se avesse un milione di farfalle nella pancia. Sta crescendo, sta diventando un giovane, scopre che i sentimenti condizionano il nostro corpo. Il corpo si trasforma e così il nostro modo di voler bene. Ben usato, il libro è uno strumento molto utile per esplorare il non raffigurabile. Traduzione di Sabine de Waal.

  Olivier Douzou

IL NASO

Orecchio Acerbo, 2008
 secondo ciclo
 

È tempo di raffreddore in questo libro di Orecchio Acerbo, un brutto raffreddore che fa parlare i nasi otturati. Il naso di Olivier Douzou è un racconto pieno di poesia e di humour. Il suo linguaggio e i disegni in bianco e nero macchiettati di rosso sono in perfetta armonia. L’edizione originale, Le Dez, pubblicato da Memo, nel 2006 ha vinto il premio Baobab al Salone del Libro di Montreuil. Opera affascinante, rappresenta una sfida vinta dal punto di vista della traduzione, visto che è una storia raccontata … con il raffreddore! Ispirato all’omonimo racconto di Gogol, è un libro allegro da leggere «bibamente ad alta boce, faceddo un gradde respiro priba di cobinciare ».

LIBRI IN GARA
CRONACHE
LE PREMIAZIONI
LA GIURIA
I BAMBINI: GIUDIZI E CONTRIBUTI
GLI AUTORI CI SCRIVONO
LE LOCANDINE DELLE PREMIAZIONI
MATERIALI UTILI
DICONO DI NOI
Vai al sito librazzi