Anni:  2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008 
Libri in gara 2008
  Bruno Tognolini, Piotr Socha

PAPÀ FAMONDO

Carthusia, 2006
 primo ciclo
 

Premio Soligatto 2007

Un libro grande come solo un papà sa essere. Una tenera storia per scoprire che i bambini nascono solo dai baci e dagli abbracci tra una mamma e un papà. Un libro da leggere e sfogliare per scoprire la magia di un'illustrazione lunga quattro metri che sembra non finire mai.

  Stefano Benni, Spider

LA RIPARAZIONE DEL NONNO

Orecchio Acerbo 2006
 secondo ciclo
 

Premio Soligatto 2007

Nonno Telemaco 87, due soli pollici, non ha nulla da invidiare alla televisione. E la sua memoria è più potente di quella di un computer. Gli basta un bicchiere di Barolo, e la Cattura del Toro Innamorato o la Costruzione del Campo di Calcio diventano racconti epici quanto la guerra di Troia. Vengono da ogni dove per ascoltare le sue storie. Fino alla fatidica sera in cui, colpito da un fulmine, gli si fondono i circuiti narrativi... Uno dei racconti più amati ed esilaranti di "Bar Sport Duemila" di Stefano Benni, accompagnato dalle immagini di Spider. Età di lettura: da 9 anni.

  Leo Lionni

PEZZETTINO

Babalibri, 2006
 primo ciclo
 

Pezzettino è in cerca della propria identità. E' talmente piccolino, infatti, in confronto ai suoi amici - tutti grandi e grossi, capaci di volare, nuotare, arrampicarsi - che si convince di essere un pezzetto di qualcun altro. Così comincia una ricerca che, alla fine, lo porterà a esclamare al colmo dello stupore e della felicità: "Io sono me stesso!" Un racconto esemplare, poetico, sensibile, reso indimenticabile dalla freschezza e dall'impatto grafico che caratterizzano i libri di Leo Lionni.

  Norac Carl, Cneut Carll

MOSTRO NON MANGIARMI

Adelphi 2006
 primo ciclo
 

Una filastrocca paurosa e allegra che racconta di come un porcellino troppo goloso possa cadere nelle grinfie di un mostro molto, molto più goloso di lui. E di come un mostro molto, troppo goloso possa...

  Gianni Rodari, Silvia Bonanni

CHE COSA CI VUOLE

Emme, 2006
 primo ciclo
 

l testo di questa filastrocca, resa canzone da Sergio Endrigo, è un perfetto esempio di come Rodari usasse trattare le filastrocche come "giocattolo poetico", teorizzando l'importanza per i bambini della poesia vissuta come gioco, ma senza rinunciare a proporre un contenuto. Silvia Bonanni raccoglie il binomio immaginazione-realtà e illustra il testo scegliendo e trasfigurando altre immagini, in un gioco di trasformazioni a un tempo familiari ed estranee. Età di lettura: da 3 anni.

  Waltraud Egitz; Eric Battut

L'INTRUSO. STORIA DI UN ORSO ARRUFFATO

Bohem Press, 2006
 primo ciclo
 

Un libro sulla diversità e l’amicizia, da sempre i temi preferiti di Battut. Orsetto si è svegliato bene stamattina, ma qualcosa lo disturba: quando arriva nel “suo” posto preferito trova un intruso. Lo sconosciuto è un orso col pelo tutto arruffato: a Orsetto proprio non piace e decide di cacciarlo via per sempre. Gli animali del bosco che da lontano osservano l’inseguimento lo interrogano sul perché di quella strana caccia. Non sapendo cosa rispondere, Orsetto decide di provare a conoscerlo meglio.

  Jean-Luc Fromental, Joëlle Jolivet

365 PINGUINI

Il Castoro Bambini
 secondo ciclo
 

Campanello. Il postino recapita un pacco. Dentro c'è un simpatico pinguino, che si chiama numero uno. Il giorno successivo arriva un amico, il numero due. La famiglia è entusiasta, sono così carini! Poi il terzo giorno il campanello annuncia il terzo pinguino. E il quarto, il trentesimo, il cinquantaseiesimo. La casa inizia ad essere stretta. Al cento sembra che tutto stia per scoppiare. Invece si arriva a trecentosessantacinque pinguini. Certo, la presenza, un po' puzzolente un po' rumorosa, di questi simpatici animaletti, costringe la famiglia a festeggiare il capodanno in giardino. Il giorno dopo il mistero viene svelato, e tutto si risolve. O quasi... Questo libro è un capolavoro. Non è possibile perderselo. E' una speciale sintesi di scrittura, trama, disegno, impaginazione, per una storia ironica, divertente e coinvolgente, oltre che educativa. E poi c'è un gioco nascosto, chi riesce a trovare il pinguino dai piedi blu e scoprire cosa combina pagina dopo pagina?

  Cristophe Donner, Yann Arthus-Bertrand

IL CAVALLO PIÙ BELLO DEL MONDO

L'Ippocampo, 2006
 secondo ciclo
 

Il cavallo più bello del mondo è l'Akal, che tutti gli uomini sognano di catturare. Poi c'è Hembra, la dolce giumenta che, dopo la grande tempesta, vive sola con Pablo. E poi Gaspard, che si butta su un prato e rifiuta di alzarsi. Partendo dalle fotografie di Yann Arthus-Bertrand, Cristophe Donner ha inventato queste dodici storie che hanno per eroe un cavallo. Il volume fa parte della collana "I racconti", nella quale si chiede a un romanziere di fama di scrivere piccole novelle ispirate alle immagini di un grande fotografo. Età di lettura: da 9 anni.

  Lia Levi, Simone Fanucci

GIOVANNA E I SUOI RE

Orecchio Acerbo, 2006
 secondo ciclo
 

Doveva essere tanti anni fa. Si vede bene nel libro. Da com'è vestita Giovanna, con il fiocco in testa, la vestina e le scarpe alla bebè. Si capisce da come si mangia, la pasta e patate, sempre pasta e patate, e a Giovanna non piace, ma c'è la guerra. Meno male, una consolazione che viene da un libro. Giovanna lo sa a memoria. "Il grande viaggio nella terra dei re" Giovanna lo compie ogni sera. Anzi sono proprio loro, "Re, Regine, Principesse, Principi e figli di Re" che, usciti dal libro, sfilano nella sua stanza, perché lei li possa vedere, perché lei li possa ammirare. Succede due volte. Una volta nel libro, un'altra nella realtà. Giovanna vive in un paese che si chiama Italia, e ai quei tempi, ai tempi del libro che dice di Giovanna e di come Giovanna vede e sente le cose, ci sono Re, Regina, Principi e figli di principi - tre principessine (vestite come me, pensa Giovanna) e un principino. A Giovanna piace tutta la monarchia, pensa che i re, le regine, i principi, le principesse e i figli di re, possano dire di No alla pasta e patate e Sì a tutto quello che vogliono, nessuno li può obbligare. Solo che i re della realtà di Giovanna a un certo momento non si comportano come i nobili re del libro che Giovanna legge ogni sera. Giovanna viene a sapere che davanti al nemico invasore sono scappati. Giovanna ha una mamma, un papà, glielo dicono loro. Così quando finisce la guerra, gli abitanti del suo paese vanno a votare per decidere (Sì/No) se mandare via il re che governava male l'Italia e chiamare un Presidente per una Repubblica. Succede quello che Giovanna sulle prime non vuole. Lei ama i Re. Chi è il Presidente? E' un uomo buono che vuole il bene di tutti, dice papà. Come il farmacista che le dà le caramelle, pensa Giovanna. Chissà che non possa essere lui il Presidente della Repubblica. Lo dice a papà, che ci pensa e dice può darsi, più avanti. Ma intanto Giovanna comincia a pensare altri pensieri. E nella sua stanza la sera non passano più i re, le regine i principi e gli altri reali, ma un Presidente con i suoi ministri. E lui, il Presidente, secondo Giovanna somiglia un po' al farmacista... In dialogo con il testo, fresco dei freschi pensieri di una bambina sulla nascita della Repubblica, le illustrazioni - straordinarie, parlanti dell'epoca, e una grafica splendidamente curata - che conta, se conta! e non solo esteticamente - rivelando, in questa condotta, di tenere in gran conto i bambini. Giovanna e i suoi Re, scritto da Lia Levi e illustrato da Simone Tonucci, è stato scelto dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi come dono ai bambini delle scuole elementari di Scampia (Napoli) in occasione della giornata del libro per ragazzi.
(Fonte: www.alicenelpaesedeibambini.it)

  Alexia Sabatier; Xavier Besse

SOTTO L'OCCHIO DEL DRAGO

L’Ippocampo 2006
 secondo ciclo
 

Ha la testa di un dromedario, le squame di una carpa, il corpo di un serpente, gli artigli di un falco: è un drago, l'aquilone di Xiao Li. L'aquilone scherza con la brezza. Una burrasca e s'invola nell'aria". Così comincia un meraviglioso viaggio che fa scoprire la Cina e la sua simbologia. Seguendo il proposito artistico della collana, questo album è illustrato da tavole a china nelle quali si fondono capolavori del Celeste Impero.

LIBRI IN GARA
CRONACHE
LE PREMIAZIONI
LA GIURIA
I BAMBINI: GIUDIZI E CONTRIBUTI
GLI AUTORI CI SCRIVONO
LE LOCANDINE DELLE PREMIAZIONI
MATERIALI UTILI
DICONO DI NOI
Vai al sito librazzi