Il progetto Soligatto 2006

Il Premio Soligatto è stato avviato nel 2006 dal Comune di Pieve di Soligo varando un Progetto Didattico Formativo che coinvolgesse la comunità delle famiglie, rendendo protagonisti la scuola, gli insegnanti e i bambini.
Il procedimento consiste nel proporre agli insegnanti della scuola primaria un laboratorio di formazione sulle tecniche dell’illustrazione e sulla realizzazione di libri; successivamente, alle classi i cui insegnanti hanno aderito al progetto, vengono consegnati cinque titoli illustrati apparsi nell’anno precedente; su questi gli insegnanti, con la preparazione acquisita, sono in grado di orientare i loro alunni in una approfondita lettura critica e analitica. Alla fine del percorso i piccoli lettori esprimono un giudizio per votazione.
L’assegnazione di un premio, che materialmente consiste in una scultura di ceramica opera di Cesare Reggiani, richiede agli scolari l’attiva partecipazione e una decisa responsabilizzazione, visto l’ambito nazionale e internazionale dell’esercizio critico. In realtà i premi sono più di uno perché i libri sono divisi in due cicli (4-7 e 8-11 anni) e vengono attribuiti all’editore, all’autore del testo e all’illustratore, in modo che i giovani giurati si rendano conto anche del processo che presiede alla produzione dei libri che sono chiamati a valutare.
L’iniziativa persegue l’intento di fornire strumenti di giudizio a insegnanti e alunni nell’approccio con la letteratura infantile, sviluppando il senso critico mediante un approfondimento diretto esercitato sulla produzione editoriale a loro indirizzata: l’intenzione è di formare individui che imparino a scegliere in modo autonomo.
Ideazione, immagine e promozione del premio sono di competenza di Mario Vigiak di Quadragono, mentre il lavoro di creazione dell’apparato didattico, di conduzione dei corsi di formazione e di animazione è sviluppato dalla Scuola del Fare
(www.lascuoladelfare.it) di Castelfranco Veneto. La rosa dei cinque titoli viene messa a punto sulla base delle indicazioni provenienti dalle Librerie del Coordinamento.

Soligatto 2009

Un leone in biblioteca e La straordinaria invenzione di Hugo Cabret vincono il Soligatto 2009

Giovedì 14 maggio 2009, nell’Auditorium della Biblioteca di Pieve di Soligo, è stata consegnata la scultura in ceramica che contraddistingue il premio Soligatto, opera dell’artista Cesare Reggiani, all’editrice Nord-Sud e agli autori Michelle Knudsen e Kevin Hawkes, per il libro Un leone in biblioteca, vincitore per il Primo Ciclo con 125 voti su 248. Il Soligatto per il Secondo Ciclo è stato assegnato all’editrice Mondadori Ragazzi e a Brian Selznick per La straordinaria invenzione di Hugo Cabret, che ha ottenuto 308 voti su 428.

Al secondo posto per il Primo Ciclo L’onda di Suzy Lee, Corraini Edizioni e al terzo posto La Regina dei baci di Kristien Aertssen, Babalibri.

Al secondo posto per il Secondo Ciclo Cyrano di Taï-Marc Le Thanh e Rébecca Dautremer, Donzelli editore e al terzo posto Il naso di Olivier Douzou, Orecchio Acerbo.

I premi sono stati consegnati direttamente da alcuni bambini componenti la giuria. Sia nel pomeriggio della premiazione, sia la mattina precedente e quella successiva, i piccoli giurati si sono incontrati con gli editori, ponendo moltissime domande, e hanno assistito all’animazione dei libri premiati organizzata da La Scuola del Fare di Castelfranco.

I due Comuni organizzatori del Premio, Pieve di Soligo e Farra di Soligo, si augurano di aver seminato il germe della lettura in maniera durevole in un buon numero di bambini. Un risultato premiante che guarda al futuro. Dei bambini.

Soligatto 2010

Un giardino sotto terra e Lafcadio vincono il Soligatto 2010

Venerdì 21 maggio 2010 sono stati resi noti i risultati delle votazioni per l’assegnazione del premio Soligatto. La cinquina finale dei titoli per il primo ciclo era composta da La luna e lo stagno (Kite Edizioni), Mi porti al parco? (Il Castoro), Se vede una scala Ninetta curiosa… (Carthusia), Un giardino sotto terra (Jaca Book), Un piccolo passo (Zoolibri).
Il maggior numero di voti è stato attribuito a Un giardino sotto terra e di conseguenza il Soligatto 2010 è stato assegnato all’editore Jaca Book e a Jo Seonkyeong, autore del testo e delle immagini.
La cinq
uina del secondo ciclo era composta da Il mio mondo a testa in giù (Il Castoro), Il pesciolino nero (Donzelli editore), Lafcadio il leone che mirava in alto (Orecchio Acerbo), Poesie per aria (Topipittori), Yakouba/Kibwe (L'Ippocampo). Il maggior numero di voti è andato a Lafcadio. Il leone che mirava in alto, cosicché il Soligatto 2010 è stato assegnato all’editore Orecchio Acerbo.
Alla votazione hanno partecipato 880 alunni e, prima della premiazione, molte classi si sono esibite sul palcoscenico dell’Auditorium della Biblioteca di Pieve di Soligo. I dieci libri in gara sono stati presentati dalle classi partecipanti alla votazione con originali animazioni per valorizzare i percorsi di approfondimento, sviluppati da insegnanti e bambini, a partire dalla lettura dei libri.

"Ogni libro, che ha un'anima, suggerisce già la tecnica migliore per la sua animazione perché ogni libro è insieme oggetto, testo scritto e figure, e si possono mettere in luce i messaggi fondamentali che contiene. Si possono scoprire "le animazioni" che ogni libro possiede e dare strumenti e tecniche per la lettura ai bambini e ai ragazzi, con tante proposte di attività che permettono di andare oltre il libro attraverso giochi di disegno, scrittura e laboratori creativi." Dal libro in foglio Animare libri e lettura, E. Zardo 

Soligatto 2011

Ambarabà CD cocò e Lupo sabbioso vincono il Premio SOLIGATTO 2011

Assessorati alla Cultura - Biblioteche Comunali 

di Farra di Soligo e Pieve di Soligo
 
 
I due LIBRI VINCITORI

  fascia 3/7 anni          fascia 8/11 anni 

                                                  









 LA PREMIAZIONE


venerdì 20 maggio 2011
ore  17.00
Auditorium ‘Maria Maddalena Battistella Moccia’
Piazza Vittorio Emanuele II - Pieve di Soligo
 
saluti
Nicola Sergio Stefani Assessore alla Cultura di Pieve
Simone Favero Assessore alla Cultura di Farra

Hanno partecipato:
Gianni Zauli, Laurence Barthomeuf curatori/autori, Mauro Monaldini illustratore, Antonio Baruzzi e Davide Bassi  musicisti, Hans Hermans responsabile editoriale di Artebambini, Alfredo Stoppa scrittore, Vera Salton ufficio stampa Il Castoro, Joanna Dillner responsabile editoriale di Boheme Press, Pino Costalunga lettore, Janna Carioli 
scrittrice
 
presentazione dei libri vincitori
a cura di bambini e insegnanti con La Scuola del Fare
 
coordinatrici
Enrica Buccarella ed Elia Zardo

 
INFORMAZIONI
Tiziana Del Din
Biblioteca Comunale - Pieve di Soligo
tel. 0438 985380 /
biblioteca@comunepievedisoligo.it
www.comune.pievedisoligo.tv.it | www.pievecultura.it
 
Federica Gallina e Marika Grotto
Biblioteca Multimediale Comunale - Farra di Soligo
tel. 0438 901580 /
biblioteca@farra.it
www.farra.it | www.bibliotecafarra.it 

Premio Soligatto

Un progetto di educazione alla lettura

promosso dalle Amministrazioni Comunali
in collaborazione con Biblioteche Comunali e Istituti Comprensivi del territorio
coordinamento e cura Associazione Culturale La Scuola del Fare

Sono innumerevoli oggi, in Italia, i premi che vengono assegnati ai libri per bambini e ragazzi.
Il premio che i Comuni di Pieve di Soligo,  Farra di Soligo, cui si sono uniti nel 2012 il Comune di Refrontolo, nel 2013  i Comuni di Follina e Sernaglia della Battaglia e nel 2014  anche il Comune di Miane, assegnano ai migliori LIBRI ILLUSTRATI, editi ogni anno, contiene sicuramente una specificità qualificante.

Si tratta infatti non solo di un PREMIO, ma di un PROGETTO didattico formativo che coinvolge la scuola e la comunità tutta rendendo protagonisti i bambini sia come giudici - saranno proprio loro a votare i 2 migliori libri illustrati del Premio Soligatto - ma anche come autori che realizzano libri scritti e illustrati, sperimentano le tecniche dell’illustrazione e i percorsi della scrittura creativa in tanti laboratori animati dagli insegnanti, durante le attività didattiche nelle Scuole dell’Infanzia e Primarie.

L’obiettivo è quello di fornire strumenti per “leggere” l’oggetto libro in tutte le sue dimensioni così da costruire una capacità di analisi critica che passa attraverso la lettura, la comunicazione visiva, la scrittura, l’espressione personale, il fare creativo, dimensioni queste sostenute dalla proposta metodologica dei laboratori creativi di Roberto Pittarello.

IL PREMIO
Ogni anno il PREMIO SOLIGATTO viene assegnato ai migliori libri illustrati per bambini editi durante l’anno scolastico precedente (da giugno a giugno) e selezionati attraverso una graduatoria espressa dal Coordinamento delle Librerie per Ragazzi e valutata dall’Associazione Culturale La Scuola del Fare.
Della graduatoria, il premio prende in considerazione 5 libri per la fascia di età 3-7 anni e 5 libri per la fascia di età 8-11 anni.
I bambini, sotto la guida degli insegnanti nei laboratori di classe e dopo una lettura critica di testo e immagini, valutano e premiano il miglior libro illustrato per le due fasce di età.
Il premio viene consegnato a maggio di ogni anno e consiste in una scultura in ceramica, opera di Cesare Reggiani, che rappresenta un gatto a due teste (da qui il nome Soligatto): un’opera surreale, ricca di suggestioni, come spesso appare il mondo dell’infanzia.

Il Premio Soligatto in crescita

Il Progetto Premio Soligatto é giunto alla sua quinta edizione.
Iniziato nel 2006-2007, è cresciuto di anno in anno sia in termini di partecipazione che di riconoscimento, motivi questi di gratificazione, ma anche di giusta preoccupazione nel voler articolare il percorso in modo da incoraggiare la partecipazione di quanti desiderano farne parte, con soddisfazione.

Obiettivo primo del Premio, al di là dell’assegnazione del Soligatto ai 2 libri vincitori, è senz’altro quello di continuare ad offrire a bambini, insegnanti, famiglie opportunità di incontro con i libri illustrati.

I 10 libri che vengono selezionati ogni anno sono una piccola goccia, rispetto alla produzione che il mercato offre, ma la ricchezza della proposta viene dall’opportunità di crescita e condivisione, che questi libri offrono.

Biblioteca, Scuola e Famiglie sono coinvolte in momenti diversi del percorso, che si sviluppa durante l’anno scolastico:

 I libri, oggetti di un fare creativo, diventano tramite di relazione: a scuola sono letti, sfogliati, guardati, commentati, discussi, indagati e infine scelti e votati, bambini e insegnanti insieme, attraverso la lettura ad alta voce, i laboratori e le animazioni. Ritrovati e festeggiati da tutti, in Biblioteca, nella giornata di Premiazione.
 L’apporto di conoscenza e pratica educativa, che è stato proposto nei percorsi di formazione condotti dall’Associazione, ha costruito un bagaglio di professionalità che di anno in anno ha aggiunto profondità e novità alla strada intrapresa.
• La ricaduta presso le famiglie è verificabile tramite i prestiti e l’affezione, da molti espressa, che viene rivolta in particolare ai libri che stanno costruendo, nelle 2 Biblioteche, lo scaffale del Premio Soligatto.

Dati i numeri della partecipazione, che è passata da poco meno di 300 bambini coinvolti a più di 900, dovremo però ripensare l’organizzazione della giornata di PREMIAZIONE; e magari prospettare nuove possibilità di approfondimento e sviluppo del percorso rivolto a Scuola e Famiglie, durante l’anno. 

LIBRI IN GARA
CRONACHE
LE PREMIAZIONI
LA GIURIA
I BAMBINI: GIUDIZI E CONTRIBUTI
GLI AUTORI CI SCRIVONO
LE LOCANDINE DELLE PREMIAZIONI
MATERIALI UTILI
DICONO DI NOI
Vai al sito librazzi